Lavori edili, Piscine

Risulato gettata e montaggio

FASE LAVORI EDILI COSTRUZIONE NUOVA PISCINA INTERRATA

Dati intervento

Intervento:  Costruzione Piscina interrata
Cliente: Privato – Arezzo
Anno:    Marzo – Aprile 2017

Descrizione lavorazioni

Realizzazione di piscina in calcestruzzo armato e dei marciapiedi perimetrali. Internamente alla piscina è stata relizzata una scala per accedere ed una zona solarium, oltre a tutta la pavimentazione del bordo piscina in gres porcellanato.

Pavimentazione esterne (esempi)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

FASE DI REALIZZAZIONE DEL MURO IN CEMENTO ARMATO

Dati intervento

Intervento:  Rifacimento pavimentazione esterna
Cliente: Privato
Anno:    Aprile 2016

Descrizione lavorazioni

Rifacimento completo di pavimentazione esterna, presso abitazione di privata sita in Lucca, completo di demolizione del sottostante massetto debolmente armato. Getto in calcestruzzo armato di nuova soletta carrabile, posa del nuovo cordonato in pietra e posa della pavimentazione in gres porcellanato classe antiscivolo R13 e di tre mosaici.

Chiesa San Ginese

Lavori

Dati intervento

Intervento:  Consolidamento volta
Cliente: Parrocchia di San Ginese (Lu)
Anno:    Gennaio 2016

Descrizione lavorazione

Consolidamento delle lesioni presenti sulle murature mediante il  ripristino della continuità della muratura con iniezioni di resina o malta a ritiro compensato, conferendogli non meno delle originarie resistenze meccaniche mediante l’utilizzo di malta epossidica ottenuta con resine epossidiche modificate aggregate con inerti quarziferi; previa regolarizzazione e pulizia delle sedi di alloggiamento e messa in pressione con cunei; inclusa la finitura della fuga con malta anticata.

Consolidamento strutturale con materiali compositi struttura in c.a.

DSC00503

PRIMA DELL’ INTERVENTO

Dati intervento

Intervento:  Consolidamento strutturale con materiali compositi
Cliente:   Comune di Villa Collemandina
Località:   Villa Collemandina (LU)
Anno:   2013

Consolidamento strutturale con materiali compositi di struttura in c.a.

Esecuzione di consolidamento strutturale a mezzo di materiali compositi della struttura in c.a. del comune di Villa Collemandina a Lucca.

Prima dell’intervento di riparazione é stato necessario mettere in trazione la trave reticolare, mediante operazioni di puntellatura eseguite all’interno del ponteggio a telaio, inoltre, durante tutte le fasi lavorative, un nostro addetto dello staff tecnico insieme alla direzione lavori hanno condotto un rilievo puntuale della messa in tiro per monitorare e avere sempre sotto controllo qualsiasi movimento della trave.

Durante le varie fasi della realizzazione dell’ opera, é stato posto particolare riguardo da parte nostra al coordinamento delle fasi lavorative in relazione alle particolari esigenze della committenza, come lasciare libero il passaggio per la movimentazione di muletti e il trasporto delle bobine di carta.

Una delle fasi più critiche del processo di riparazione è stata la messa in servizio finale dell’ opera, mediante un’ azione costantemente monitorata e graduale di riposizionamento in quota della trave, in modo da permettere gli eventuali assestamenti delle strutture.

Consolidamento strutturale di trave reticolare danneggiata

DSC00503

PRIMA DELL’ INTERVENTO

FASI DELLE LAVORAZIONI

Dati intervento

Intervento:  Consolidamento strutturale
Cliente:   Industria Cartaria
Località:   Diecimo (LU)
Anno:   2015

Consolidamento strutturale di trave reticolare danneggiata

Esecuzione di consolidamento strutturale di trave reticolare danneggiata all’interno di un’industria cartaria, mediante la realizzazione di ponteggio per i lavori in quota; taglio e sostituzione del corrente inferiore di trave reticolare deformato accidentalmente; applicazione di materiali compositi a base di fibre di carbonio (FRP) per il consolidamento strutturale.

Prima dell’intervento di riparazione é stato necessario mettere in trazione la trave reticolare, mediante operazioni di puntellatura eseguite all’interno del ponteggio a telaio, inoltre, durante tutte le fasi lavorative, un nostro addetto dello staff tecnico insieme alla direzione lavori hanno condotto un rilievo puntuale della messa in tiro per monitorare e avere sempre sotto controllo qualsiasi movimento della trave.

Durante le varie fasi della realizzazione dell’ opera, é stato posto particolare riguardo da parte nostra al coordinamento delle fasi lavorative in relazione alle particolari esigenze della committenza, come lasciare libero il passaggio per la movimentazione di muletti e il trasporto delle bobine di carta.

Una delle fasi più critiche del processo di riparazione è stata la messa in servizio finale dell’ opera, mediante un’ azione costantemente monitorata e graduale di riposizionamento in quota della trave, in modo da permettere gli eventuali assestamenti delle strutture.

Adeguamento sismico di capannone industriale

DSCN7109

Dati intervento

Intevento:   Adeguamento sismico di capannone industriale-Taglio catene
Cliente:   Azienda di ottica
Località:   San Marco (LU)
Anno:   2014

Adeguamento sismico capannone industriale

Adeguamento sismico di capannone industriale volto all’eliminazione delle catene metalliche originarie. A partire dallo scavo per la formazione dei plinti di fondazione, é stata montata una nuova struttura in ferro che ha permesso la realizzazione all’interno del fabbricato di un nuovo piano/soppalco e il taglio delle vecchie catene metalliche.

Questa operazione é stata effettuata in maniera graduale, una catena alla volta, effettuando un rilievo puntuale da un nostro addetto dello staff tecnico, in sinergia alla Direzione Lavori, in modo da monitorare e avere sempre sotto controllo gli eventuali cedimenti della struttura a seguito di ogni taglio.

L’intervento ha permesso di ottenere un piano completamente libero e quindi maggiormente fruibile dalla Committenza.

GLI INTERVENTI per adeguanto anti-sismico sono finaziabili e deducibili fiscalmente grazie alle leggi varate da Gaoverno per i prossimi 3 anni contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno